Copyright © 2017 by Ugo Camilleri
 

Tutti i diritti riservati

  • Facebook Clean
  • LinkedIn Clean

Chirurgia del ginocchio

 

Sono specializzato nel trattamento di tutte le patologie a carico del ginocchio, da quelle traumatiche, che coinvolgono menischi e legamenti, a quelle degenerative o artrosiche, con interessamento della cartilagine articolare. L'approfondita conoscenza delle patologie, insieme all'utilizzo delle più moderne tecniche chirurgiche ed infiltrative con PRP e cellule mesenchimali, frutto di periodici aggiornamenti in Italia ed all'estero, consentono di risolvere con successo anche i casi più complessi.

Di seguito un breve riassunto delle principali patologie.

 

 
Artrosi e protesi
 

L'impianto di protesi di ginocchio risulta essere un intervento di successo qualora vengano rispettate le giuste indicazioni e qualora sia eseguito con la più corretta tecnica chirurgica.

Eseguo interventi di impianto di protesi sia totali (con sostituzione, cioè, di tutta l'articolazione, nei casi di avanzata degenerazione) sia monocompartimentali (con sostituzione, invece, del solo compartimento degenerato). 

Ciò consente di eseguire l'intervento più adatto per ogni singolo paziente e di affrontare tutti i quadri di artrosi del ginocchio, da quelli meno gravi a quelli con importante deformità.

Inoltre, particolare attenzione è rivolta alle ri-protesizzazioni del ginocchio, ossia ai casi in cui una precedente protesi si sia scollata o mobilizzata e vi sia necessità di una sostituzione dell'impianto.

L'utilizzo di protesi di ultima generazione, come anche di moderni protocolli per il dolore post-operatorio, in accordo  con i princìpi della 'fast-track surgery', contribuiscono all'ottenimento di risultati sempre migliori ed a far sì che il paziente sia sempre più soddisfatto del trattamento ricevuto.

 
Traumatologia dello sport

 

Il ginocchio risulta essere l'articolazione più interessata da lesioni a seguito di traumi contusivi e/o distorsivi nel corso della pratica sportiva.

Eseguo ricostruzioni anatomiche dei legamenti crociati, sia anteriore che posteriore, riparazione e/o ricostruzione dei legamenti collaterali, sia mediale che laterale, del tendine del popliteo, del legamento popliteo fibulare, del legamento posteriore obliquo e del legamento antero-laterale, credendo fermamente nell'importanza di avere una conoscenza globale di tutte le strutture stabilizzatrici del ginocchio, sia articolari che extra-articolari.

Ciò consente di avere padronanza e di affrontare con successo anche casi complessi con lesioni legamentose multiple nel corso di vere e proprie lussazioni articolari.

Inoltre, nei casi di lesione di un menisco in cui risulta esserci la corretta indicazione, propongo sempre al paziente la sutura o riparazione dello stesso e non la semplice meniscectomia (o asportazione del menisco), al fine di preservare la struttura ed evitare il successivo instaurarsi di artrosi al ginocchio.

 

 
Malallineamenti

 

Il non corretto allineamento tra 2 segmenti scheletrici può determinarsi, nel caso del ginocchio, tra femore e tibia, con instaurazione dei quadri di ginocchio varo o ginocchio valgo, oppure tra femore e rotula, con conseguente malallineamento femoro-rotuleo.

Nel caso di ginocchio valgo (o ginocchio ad 'x') si determinerà nel tempo un sovraccarico funzionale del compartimento laterale o esterno con conseguente artrosi omolaterale, mentre, nel caso di ginocchio varo (o ginocchio del calciatore), si avrà un sovraccarico ed una conseguente artrosi del compartimento mediale o interno.

Quando vi è un significativo malallineamento oppure in pazienti sintomatici ma ancora giovani per l'impianto di una protesi, nel rispetto delle indicazioni, eseguo osteotomie correttive con ripristino dell'asse e sollievo dal dolore.

Capitolo a parte merita, invece, il malallineamento femoro-rotuleo, di cui spesso le giovani donne risultano essere affette e che, nei casi più importanti e refrattari ai trattamenti conservativi, meritano interventi accurati di riallineamento dell'apparato estensore.